Visti per Voi: La Fondazione Prada a Milano

Qualche mese fa ha aperto a Milano il nuovo spazio della Fondazione Prada. Siamo andati a vederlo per voi. E com’è?

CameraPhotoOttobre2015 177

Bellissimo.

CameraPhotoOttobre2015 174

CameraPhotoOttobre2015 171Senza mezzi termini.  In largo Isarco, una zona periferica ma nemmeno poi tanto ( ci si arriva facilmente in metro), dove prima c’era una distilleria dell’ inizio del 1900, adesso c’è…una città! Direbbero i ragazzi della Via Gluck. Beh, quasi: c’è uno spazio enorme di 19mila metri quadri che contiene sette edifici rimessi a posto e tre nuove costruzioni.  Per mostre d’arte contemporanea, di architettura, di cinema. E non, notare, per sfilate di moda.

CameraPhotoOttobre2015 151

CameraPhotoOttobre2015 148

Tutto creato da Rem Koolhaas, uno degli architetti più importanti del nostro tempo, e dal suo studio OMA.

CameraPhotoOttobre2015 108

E tutto pagato di tasca propria da Miuccia Prada e Patrizio Bertelli. Non si sa esattamente quanto, ma basta addentrarsi negli spazi della fondazione per capire che si tratta di un progetto faraonico, di una scala da far girar la testa. Che nessuna città italiana, per dire, potrebbe permettersi di questi tempi.

CameraPhotoOttobre2015 117

E a parte la scala faraonica, bisogna dire che tutto è veramente bello. Proprio BELLO: Di gran gusto perchè sobrio, elegante e mai appariscente. Tutto calibrato, arioso, giocato con un uso da maestri dei materiali, che sono soprattutto acciaio, cemento, vetro, legno.  Persino la famosa torre ricoperta di foglia d’oro, della quale si è fatto un gran parlare, non è affatto tremenda come potrebbe sembrare. Anzi, per qualche miracolo, splende pacata sotto i cieli bigi della città e “ci sta” benissimo. Una delle giovani guardiane mi assicura che rivestire un edificio in foglia d’oro zecchino  “costa meno di tanti altri materiali”. Mmmhhhm, sarà. Ma sai cosa? Quell’oro così caldo nel paesaggio industriale ci sta tanto bene che bisogna riconoscere che si tratta di un vero colpo da maestro.

CameraPhotoOttobre2015 116

Insomma, bisogna arrendersi. E godere con gli occhi, il corpo, e la testa, degli spazi  e delle belle mostre curate da Giuliano Celant sia con la collezione permanente dei coniugi Prada – strepitosissima e allestita con vari colpi da maestro – sia con le mostre temporanee, sempre allestite con opere della loro collezione ma esposte a rotazione.

CameraPhotoOttobre2015 114

Olte a tanti spazi espositivi ci sono anche spazi per bambini, un cinema, e tutto ha allestimenti sontuosi in spazi meravigliosi. Insomma, in due parole…si tratta di un’ esperienzona.

CameraPhotoOttobre2015 135

CameraPhotoOttobre2015 145

E in più, ciliegina sulla torta, c’è anche il Bar Luce, ideato dal regista americano Wes Anderson “come un omaggio a Milano e ai suoi caffè storici”. A me sembra soprattutto delizioso come i suoi set, e magico anche, perchè fa tornare istantaneamente tutti bambini.

CameraPhotoOttobre2015 172

Koolhaas stesso ha scritto qualche riga per spiegare il lavoro con e per la fondazione. Eccone un estratto: “Il progetto della Fondazione Prada non è un’opera di conservazione e nemmeno l’ideazione di una nuova architettura. Queste due dimensioni, in genere distinte, qui coesistono e si confrontano reciprocamente in un processo di continua interazione, quasi fossero frammenti destinati a non formare mai un’immagine unica e definit, in cui un elemento prevale sugli altri.

Vecchio e nuovo, orizzontale e verticale, ampio e stretto, bianco e nero, aperto e chiuso: i contrasti stabiliscono la varietà di opposizioni che descrive la natura della nuova Fondazione. Introducendo numerose varianti spaziali, la complessità del progetto architettonico contribuisce allo sviluppo di una programmazione culturale aperta e in costante evoluzione, nella quale sia l’arte che l’architettura trarranno beneficio dalle loro reciproche sfide

Per concludere: la Fondazione Prada a largo Isarco a Milano è un luogo chiave del nostro tempo. Bisogna conoscerlo, e sono certa che negli anni a venire vi torneremo sempre di più.

CameraPhotoOttobre2015 157CameraPhotoOttobre2015 166

http://www.margheritaabbozzo.com. Tutte le foto sono di Margherita Abbozzo.

Tutte le info pratiche per la visita le trovate qui.

Questa voce è stata pubblicata in architettura contemporanea, arte contemporanea, Cultura Contemporanea e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...