Visti per Voi, 4: Oltre la Biennale di Architettura di Venezia

Durante la Biennale aprono a Venezia molte altre mostre. Vediamone insieme alcune.

A latere – non solo per modo di dire ma anche proprio fisicamente – dell’ingresso dei Giardini c’è un luogo delizioso: è una vecchia serra, che da tempo languiva abbandonata.

Rimessa a posto è diventata un luogo dove si possono comprare piante, prendere un caffè, vedere arte contemporanea. In occasione della Biennale la Serra è “il luogo ideale dove esplorare e immaginare un futuro pieno di promesse”: Studio427 vi ha organizzato una serie di interessanti conferenze sull’architettura, il design, il cinema, la botanica, il web, il cibo. Insieme a una istallazione site-specific  di Studio Drift dal titolo Flylight, che presenta tre “lampade” che rievocano i soffioni.

Ci saranno proiezioni di film, performances varie, c’è uno studio di incisione e valanghe di altre cose, una meglio dell’altra. Informazioni qui .

Pochi passi più in là, al Centro Ricerca Arte Contemporanea Castello925 una mostra interessante di fotografie, che hanno a che vedere con l’architettura in senso più lato: Beyond the Couch esplora infatti gli studi di psicoanalisti di varie parti del mondo. Mentre Roberto Basile fotografa dettagli dei lettini e delle poltrone degli analisti, Dan Welldon fotografa con una macchina di grande formato le stanze dove gli psicoanalisti operano. Le sue immagini non sono semplicemente ritratti di questi personaggi, quanto ritratti di quegli  spazi speciali dove avvengono le sedute. Se le lunghe pose necessarie alle fotografie permettono la resa minuziosa di ogni più minuto particolare, è interessante osservare gli analisti, ai quali Welldon ha chiesto di non guardare in macchina ma di usare lo sguardo come normalmente fanno durante le sedute, ” in modo che l’esperienza di guardare un ritratto non sia quella di un confronto ma quello di un’esperienza in cui si possa essere coinvolti”.

Dan Welldon, Andre Green, 2011 

Tra i preparativi, lo scatto di una Polaroid che viene consegnata all’analista con la richiesta di rispondere a un paio di domande, e infine la realizzazione dell’immagine vera e propria, passano circa 50 minuti: proprio il tempo di una seduta. Maggiori informazioni sull’interessante lavoro di Dan Welldon qui.

Bisogna poi attraversare la laguna per arrivare all’isola di San Giorgio.

Il percorso non è lineare ma anche a nuoto vale la pena arrivare al nuovo spazio della

Fondazione Cini, per vedere la bellissima mostra Carlo Scarpa. Venini 1932-1947.

 

Ritratto di Carlo Scarpa con gli studenti, anni ’70

Carlo Scarpa, il geniale, grandissimo architetto nato nel 1906 e morto nel 1978, fu da giovane per 15 anni direttore artistico per la vetreria Venini, dal 1932 al 1947. In mostra si possono vedere più di 300 lavori realizzati con i maestri vetrai di Murano: opere incredibili e indescrivibili. Bastano i nomi a far sognare: insieme a disegni e schizzi, ci sono i vetri sommersi, quelli corrosi, quelli a bollicine, i lattimi, i soffiati leggeri, i vetri a puntini, le murrine romane, i vetri battuti, quelli cinesi…non si finisce più. E sono uno più bello dell’altro.

Bello è anche l’allestimento, di sapore vagamente giapponese – cosa appropriata, visto l’amore di Scarpa per l’arte di quel paese – e lo spazio, che come si diceva è un nuovo spazio espositivo permanente inaugurato in questa occasione.

Parte dell’ex convitto dell’isola di San Giorgio Maggiore, è diventato la sede de Le Stanze del Vetro,  un progetto pluriennale della Fondazione Cini  in collaborazione con Pentagram Stiftung per la valorizzazione del vetro veneziano del Novecento. E che mostre ci aspettano!  Vedremo opere in vetro di artisti come Michelangelo Pistoletto, Mario Merz, Gerhard Richter, Robert Smithson, Rachel Whiteread, Yayoi Kusama

Informazioni pratiche sulla mostra qui e qui le info su Le Stanze del Vetro. Tutte le fotografie sono di  Margherita Abbozzo, tranne il ritratto di Carlo Scarpa degli anni ’70, anonimo, e quella notturna delle luci di Studio Drift, che è di Studio Drift.

http://www.margheritaabbozzo.com

( 4, continua )

Questa voce è stata pubblicata in architettura contemporanea, arte contemporanea, Fotografia e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Visti per Voi, 4: Oltre la Biennale di Architettura di Venezia

  1. acqua27 ha detto:

    Un’altra puntata avvincente e grazie di avermi fatto conoscere Welldon ! Per non parlare dei delicati vetri di Scarpa… Grazie grazie grazie!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...